Speciale Aziende

IN FERCAM LA CRISI RESTA FUORI

Nei primi nove mesi del 2014, il fatturato dell'azienda altoatesina di autotrasporto e logistica è aumentato del 12% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, grazie alla crescita dei volumi. Da gennaio a settembre 2014, Fercam ha aumentato il numero di spedizioni lavorate del 14,5%, con un incremento del tonnellaggio che ha raggiunto il venti percento. Questo andamento porta l'amministratore delegato della società, Thomas Baumgartner, a prevedere che il 2014 si chiuderà con un fatturato di almeno 560 milioni di euro, con crescita percentuale a doppia cifra sull'anno precedente. "Questo è il risultato di grandi sforzi e investimenti per migliorare la qualità e la sicurezza dei nostri servizi", ha affermato. Il direttore della rete logistica e distributiva di Fercam, Marcello Corazzola, spiega che "Oltre al tradizionale servizio di groupage franco Italia, il nostro fiore all'occhiello resta il servizio di spedizioni internazionali". L'azienda afferma che sull'intera rete gli indici relativi alle prestazioni segnano un miglioramento, raggiungendo la media di 1,6 giorni per il transito in tutta Italia. "Sempre in termini d'affidabilità e qualità del servizio, le perdite e rotture sono praticamente inesistenti, con una percentuale dello 0,2% su tutte le spedizioni effettuate durante gli ultimi nove mesi", si legge in una nota della società.

NUOVA FLOTTA A METANO PER TNT ITALY

Venerdì 10 ottobre 2014, presso lo stand Iveco del Truck Emotion a Monza, è stato assegnato a Giancarlo Zampieri, titolare della Zampieri Holding, il riconoscimento di "Eco TNT Supplier of the Year". Il premio, consegnato da Aldo Donini, Area Operations Manager di TNT Italy e da Giuseppe Pesce – Direttore Vendite Mercato Italia Iveco è stato assegnato a Zampieri per aver immesso nella flotta TNT nel corso dell'anno 30 Iveco Stralis 440S33TP consentendo al corriere espresso di abbattere le emissioni nocive dei propri collegamenti da hub a hub, noti anche come “linee”, essendo la Zampieri Holding uno dei principali fornitori di servizi di trazione (le cosiddette “linee”) del corriere espresso. “E’ un onore per noi – ha commentato Tony Jakobsen, Managing Director di TNT Italy - avere al nostro fianco partner che investono, che sono capaci di guardare oltre la contingenza e di concentrare i loro sforzi sulla qualità del servizio e sulla riduzione dell’impatto ambientale: con questo premio vogliamo suggellare una partnership trentennale che ha visto le rispettive aziende crescere e raggiungere gli obiettivi più diversi insieme”.
“È per noi una grande soddisfazione – afferma Giuseppe Pesce, Direttore Vendite di Iveco Mercato Italia – la conferma oggi della scelta strategica fatta dal nostro cliente Zampieri che ha deciso di puntare su Stralis CNG per abbattere i costi di gestione dei veicoli, oltre che il loro impatto ambientale. Gli oltre 12.000 veicoli venduti con questo tipo di trazione sono la conferma che Iveco da anni investe in questa tecnologia.”La Zampieri Holding collega per conto di TNT Italy gli hub di Italia, Francia, Spagna, Grecia ed Inghilterra e dispone complessivamente di una flotta di 130 trattori e 250 semirimorchi, oltre a 225 furgoni. Le motivazioni dell'acquisto - come ha spiegato lo stesso Giancarlo Zampieri - non sono certo frutto di una scelta improvvisata, ma di un investimento ragionato, ponderato e sperimentato per oltre un anno: "Abbiamo testato grazie alla collaborazione con il concessionario Romana Diesel un primo Stralis a metano un anno fa – spiega l’imprenditore romano – e l’ho testato personalmente impiegandolo sulla linea che unisce Roma a Milano.

TOM TOM BRIDGE PER LA FLOTTA AZIENDALE


TomTom ha recentemente lanciato TomTom Bridge, il nuovo dispositivo di navigazione in grado di integrare la tecnologia TomTom con tutte le applicazioni pensate per aiutare le aziende a raggiungere i propri obiettivi in termini di efficienza. Per la prima volta, le aziende potranno sviluppare applicazioni supportate dalla tecnologia di navigazione TomTom, rendendole disponibili tramite l’uso di un unico dispositivo. TomTom Bridge permette alle aziende che gestiscono una flotta di veicoli di lavorare in maniera più efficiente, portando a termine le mansioni con maggior rapidità. Pensato per chi passa la vita “on the road”, TomTom Bridge presenta un design robusto, uno schermo da 7 pollici, un’interfaccia unica e un potente processore Qualcomm Snapdragon. Dispone inoltre di Mappe gratis a vita e del pluripremiato servizio TomTom Traffic, oltre alla fotocamera, la connessione WiFi e il collegamento 3G.

SARCHIOTO TRASPORTI A GOTEBORG
La più grande e più giovane azienda pontina di trasporti ospite a Goteborg del colosso svedese.
Tre splendidi giorni in Svezia, in una delle più grandi e apprezzate aziende costruttrici di veicoli industriali di tutto il pianeta. La Sarchioto Trasporti Srl, nelle giornate dal 22 al 24 settembre 2014, è stata ospite del colosso internazionale Volvo Trucks, un vero e proprio punto di riferimento nel mercato dei costruttori mondiali di autocarri e non solo.
L'importante company svedese ha rivolto questo prestigioso invito alla Sarchioto Trasporti riconoscendola come l'azienda di trasporti più grande e più giovane su tutto il territorio della provincia di Latina. Un invito che l'amministratore unico della società pontina Stelio Sarchioto ha accettato con entusiasmo, trascorrendo tre giorni nel quartier generale della Volvo Trucks a Goteborg insieme ai rappresentanti del management scandinavo.
Per l'occasione è stata anche organizzata una visita nel Volvo Museum, dove sono esposti mezzi che vanno dal primo modello prodotto dalla casa svedese nel 1927 fino alle auto e ai camion dei giorni nostri, oltre alle scrivanie originali dei fondatori della Volvo Gabrielsson e Larrson.
Questa visita ha rappresentato un momento davvero importante per la Sarchioto Trasporti che ha dunque beneficiato di un vero e proprio riconoscimento a livello internazionale: "E' stata un'esperienza importante - ha detto Stelio Sarchioto - e siamo orgogliosi di aver ricevuto un simile invito da un'azienda importante e prestigiosa come la Volvo Trucks".

EURO 6 A METANO PER HAVI Italia



Consegnati i primi tre trattori Scania P340 con propulsori a gas metano Euro 6 al colosso della logistica HAVI che in Europa annovera ben cinquantacinque centri di distribuzione.
HAVI Logistics è perfettamente consapevole dell’impatto del proprio business sull’ambiente e proprio per questo l’azienda cerca costantemente soluzioni che aiutino a preservare il mondo nel quale viviamo e lavoriamo. Il progetto “Gas Truck” come quello del biodiesel reintrano all’interno di un programma mondiale denominato ESL (Efficient and Sustainable Logistics) promosso dal gruppo e volto a ridurre l’impatto ambientale derivante dall’attività svolta dall’azienda, portando al tempo stesso vantaggi economici.
I propulsori a gas di ultima generazione, che garantiscono una guidabilità molto vicina a quella dei motori diesel ed un’autonomia di tutto rispetto, sono caratterizzati da emissioni ben inferiori agli stessi Euro 6 a gasolio ed una rumorosità drasticamente ridotta, che li rende particolarmente adatti per impieghi in aree urbane.

PREMIO SABO 2014 ad una camionista. 


Intraprendenza, tenacia e femminilità sono gli ingredienti che hanno fatto vincere alla camionista veronese il premio che il Gruppo bolognese Roberto Nuti dedica ogni anno all'universo femminile impegnato nel trasporto e nella logistica. È la veronese Marianna Dal Degan la camionista vincitrice di questa quinta edizione del premio Sabo Rosa, dedicato, nella ricorrenza dell'Otto Marzo, alle donne che lavorano nella filiera del trasporto pesante.
Il Sabo Rosa è un ammortizzatore speciale, con la livrea rosa, prodotto ogni anno in un unico esemplare e destinato a una lavoratrice del mondo dei trasporti su gomma la cui storia personale sia da esempio per testimoniare l'impegno e la passione al femminile in quella che, per decenni, è stata considerata professione per soli uomini. A designare la vincitrice, sulla base delle candidature pervenute attraverso il Web, è stata una giuria di collaboratori dello sponsor dell'iniziativa, la Roberto Nuti di Bologna, azienda con alto tasso di occupazione femminile e produttrice dello storico ammortizzatore Sabo, da oltre mezzo secolo marchio italiano leader nella ricambistica per veicoli industriali.
A consegnare il premio è stata Elisabetta Nuti, direttore finanziario del Gruppo Roberto Nuti, con la motivazione: «Marianna Dal Degan è una donna che ha dimostrato intraprendenza, senza mai rinunciare a quello che per lei significa femminilità. Autista in giovane età, dopo un pericoloso incidente non si arrende alla paura e risale alla guida. Nonostante abbia poi perduto il lavoro, eccola ancora oggi al volante per le sostituzioni dei colleghi e, quando resta a terra, lavora per un'azienda di ricambi. In tutto questo non rinuncia all'altra faccia del suo essere, quello legato alla moda, alle passerelle, alla bellezza. Coniugando due passioni agli antipodi, dimostra come l'estro e la tenacia femminile possano davvero tutto».
La vittoria del Sabo Rosa 2014 arriva al terzo tentativo, per l’autista trentaduenne «È un premio che mi rappresenta davvero: oltre a saperlo guidare, il camion, io lo so anche aggiustare e farci manutenzione. E il fatto di avere vinto quest’anno mi ha dato una grande soddisfazione e sono davvero molto felice - afferma la Dal Degan - L’anno scorso ho avuto un incidente, causato da un malore mentre guidavo. Successivamente l'azienda di trasporti per cui lavoravo, a causa della crisi, ha dovuto chiudere i battenti. Io però continuo a coltivare il mio sogno, tornando in cabina per fare sostituzioni e lavorando in un’azienda di ricambi».


ITALTRANS E VECCHIE PASSIONI

Mi chiamo 141, sono uno Scania di razza, uno di quelli con otto cilindri, voglio raccontarvi la mia storia che corre parallela alla storia dell’azienda per cui lavoro. Ho lasciato la catena di montaggio dello stabilimento olandese dove mi hanno assemblato nel 1979, per essere venduto in Italia. I primi anni della mia carriera ho prestato servizio presso un’ azienda del sud, poi a metà degli anni ottanta sono stato veduto ad una azienda appena avviata. Basta lunghi viaggi trainando rimorchi stracarichi, tutte le settimane su e giù per la penisola valicando  gli appennini, ho cosi cambiato vita, e da allora mi dedico alla distribuzione dei generi alimentari. All’inizio, nella ditta dove presto servizio, c’erano pochi camion, tutti Scania, l’azienda progredì velocemente, il numero dei camion andò aumentando e progressivamente cambiò la loro marca. Gli Scania furono sostituiti prima con Renault, poi con Mercedes e di recente vedo nel piazzale intorno a me sempre più Daf. Quanto movimento nel piazzale della nuova sede, dai pochi camion della genesi, ormai siamo più di trecento, ed i rimorchi sono circa novecento, senza contare il traffico dei padroncini che lavorano con noi, un via vai quasi ininterrotto di motrici che vanno verso le ribalte, di  trattori che sganciano semirimorchi vuoti ed agganciano semirimorchi carichi di derrate alimentari che dalla piattaforma logistica sono diretti ai supermercati di tutta l’Italia. Una gran bella azienda quella per cui  lavoro, ed i titolari veri e propri manager con una forte passione per i camion non hanno voluto sbarazzarsi di me quando a causa delle mie sospensioni non riuscivo più ad agganciare i rimorchi ribassati. Sono stato affidato alle cure di Gianni il meccanico dell’azienda che mi ha completamente restaurato, oggi mi occupo solamente di trainare il pianale utilizzato per recuperare gli autocarri in panne, un lavoro adatto ad un vecchietto come me!

Personalizzate la vostra flotta: